Categories i Classici, In&Out, Libri OUT

Il Signore Delle Mosche. Quando l’innocenza finisce.

Quando l’innocenza finisce è quel momento in cui, ancora nel corpo di bambino, inizi ad essere “grande”. Passa la frivolezza e arriva la responsabilità, la consapevolezza delle cose che si fanno, o non si fanno, delle parole che si dicono, o non si dicono, e soprattutto delle conseguenze che queste azioni/non-azioni comportano. Quello è il momento in cui si diventa grandi. Quello è il momento in cui un pezzettino di magica innocenza viene perso. Il Signore Delle Mosche invece è una ...
Continua
Categories i Classici, Libri IN

Sostiene Pereira. La dolce malinconia.

A Settembre ho iniziato a leggere solo classici, per una sorta di penitenza auto inflitta ma Sostiene Pereira, di Antonio Tabucchi, lo volevo leggere da tantissimo tempo. Non so perché. Come spesso mi accade, certi libri scelgono me e non viceversa. Per una strana questione di energia, sintonia, chimica. Come con le persone. Sconosciuti con cui basta uno sguardo, un profumo, e ti senti connesso con quella persona per delle ragioni razionalmente inspiegabili, immotivatamente in sintonia ...
Continua
Categories i Classici, In&Out, Libri OUT

Gita Al Faro. Aspettative, delusioni, passioni.

E poi uno si fissa con certi libri da leggere. Senza sapere il perché, questi entrano nella lista dei "vanno letti". E magari poi uno ne rimane deluso. Perché magari non è così emozionante appassionante seducente brillante accattivante, come uno si aspettava. Come uscire finalmente con il bello della scuola, dopo aver passato intere ricreazioni in cortile ad osservarlo, da lontano, ammaliata. E poi, quando ci sei fuori, rimpiangi di aver rovinato il sogno perché la realtà non è ...
Continua
Categories i Contemporanei Stranieri, In&Out, Libri OUT

Amori e Disamori di Nathaniel P. Bella schifezza.

"Amori e Disamori di Nathaniel P." bella schifezza. Avevo voglia di leggere un bel Classico ma poi mi sono detta: "Dai Vale, sono rimasti solo un paio di giorni di vacanza, perché a chiusura di queste belle settimane non leggi un altro romanzo moderno, veloce e brillante?! Con i Classici puoi rischiare di trovarne uno lento e poco agile, non brutto per l'amor di dio, ma proprio perché oggi giorno abbiamo un ritmo più frenetico anche nello scrivere- rispetto al passato, e considerato gli ...
Continua