Categories i Contemporanei Stranieri, In&Out, Libri IN

IL LIBRO DEI BALTIMORE. Una lezione di pazienza per gli impazienti.

Anni fa ho letto La Verità Sul Caso Harry Quebert e sono stata rapita da quel giallo strepitoso. Amo essere rapita, travolta da una storia appassionante, catturata ed intrigata dal mondo di qualcuno che mi vuole accompagnare e farmi perdere al suo interno. Noi ragazze amiamo essere guidate senza indugi, noi lettori abbiamo bisogno di essere corteggiati dalla fantasia degli scrittori ed incantati dalle loro storie. Questa è la nostra dipendenza. E Joël Dicker era stato il più abile degli ...
Continua
Categories i Contemporanei Stranieri, In&Out, Libri OUT

LE QUATTRO CASALINGHE DI TOKYO. Un abbaglio.

Un abbaglio: così quella prima volta in Giappone. Entusiasta ed emozionata di scoprire una cultura centenaria e affascinante come quella giapponese, quando sono arrivata a Tokyo ho conosciuto anche un popolo freddo, trattenuto, frustrato, perverso. Con un pizzico di maschilismo e xenofobia a condire quella delusione che stavo vivendo. La seconda volta che sono tornata ho avuto la conferma della sensazione avuta la prima volta: gli alieni sono effettivamente sbarcati sulla terra, in un ...
Continua
Categories Amarcord, i Contemporanei Stranieri, In&Out, Libri IN

LA CASA DEL SONNO. Memorabile per chi ha memoria.

Credo di averlo raccontato anche nella bio come mai abbia iniziato a scrivere dei libri che leggevo: scarsa memoria a lungo termine - e mettiamo agli atti che anche quella a breve non è proprio in formissima. La mia memoria è un colabrodo, da sempre. Sono la migliore delle amiche perché i segreti non è che li custodisco segretamente, io semplicemente me li scordo. Nomi o visi di persone a me non restano in mente, purtroppo. "Ma si, non ti ricordi che lo abbiamo conosciuto a quella cena tre ...
Continua
Categories i Contemporanei Stranieri, In&Out, Libri OUT

LA PIOGGIA PRIMA CHE CADA. Malinconico.

Ho sempre avuto la fissa per le fotografie, fin da bambina. A casa dei miei genitori, in soggiorno, ci sono cinque cassetti che da sempre sono stracolmi di foto, tanto da non riuscire a chiuderli bene senza forzare un po’ con la mano. Le vacanze al mare, le prime comunioni, le gite in montagna, i saggi di ginnastica, le recite scolastiche, i momenti di gioco rubati giù in cortile con le amiche. Ma c’è anche un reparto in bianco e nero, in assoluto il mio preferito: i miei genitori da ...
Continua
Categories i Contemporanei Stranieri, In&Out, Libri IN

LE HO MAI PARLATO DEL VENTO DEL NORD. Innamorarsi dell’amore.

Noi ragazze siamo bravissime ad innamorarci di storie impossibili. E questo credo sia una combinazione di diversi fattori: siamo cresciute con Cenerentola e Pretty Woman come punti di riferimento romantici, abbiamo tifato per Big nonostante tutto e tutti, sempre e comunque (anche quando c’era quel bonazzo di Aiden che era innamorato perso di Carry, noi no! La volevamo vedere tornare nel vortice malsano di amore travolgente ma tossico che aveva con Big!); abbiamo sempre creduto ad ogni ...
Continua
Categories i Contemporanei Stranieri, In&Out, Libri IN

PAULA. Fino all’ultima pagina.

Ho letto Paula dopo anni che non leggevo qualcosa di Isabel Allende, l’ultimo credo sia stato Ines Dell’Anima Mia (stupendo!) ma il primo, senza ombra di dubbio, fu La Casa Degli Spiriti: uno dei libri più spettacolari della mia vita. Ero una ragazzina, sarò stata alle superiori, il libro girava per casa da tempo, da quando mia madre lo aveva letto tanti anni prima. Non ho molti ricordi puntuali degli anni della mia infanzia, si sono come un po’ lavati via, ma la mia mamma che legge La Casa ...
Continua
Categories i Contemporanei Stranieri, In&Out, Libri IN

LA CENA. Bello ma non balla.

Come sempre cosa stavo cercando non era chiarissimo: non sono mai in grado di descrivere precisamente quello che cerco quando devo scegliere un libro. Questa volta credo avessi voglia di qualcosa di dinamico e serrato ma allo stesso tempo intelligente, con un intreccio che si inerpicasse negli angoli dell'animo umano invece che restare legato unicamente all'azione. Stavo cercando un racconto che mi scuotesse lo spirito, una storia che mi graffiasse i sentimenti e che mi stimolasse la ...
Continua
Categories i Contemporanei Stranieri, In&Out, Libri OUT

ECCOMI. Denso.

Anni fa lessi per caso “Molto Forte, Incredibilmente Vicino” e quello è ancora uno dei libri più belli che abbia mai letto. Un incanto. La perfetta espressione di quello che definisco “proprio un bel libro!”. Così mi segnai il nome dell’autore, Jonathan Safran Foer, che ovviamente era già super famoso, e mi misi in attesa. Ho aspettato per anni. Perché per scrivere questo suo ultimo libro lui ci ha messo quasi 11 anni. Ed io sempre lì in attesa. Perché, volendo leggere qualcos'altro, le mie ...
Continua
Categories i Contemporanei Stranieri, In&Out, Libri IN

A VOLTE RITORNO. Un miracolo!

Ci sono alcuni momenti dell'anno in cui siamo così carichi di buoni propositi, e ci crediamo talmente tanto, che tutto ci sembra possibile. Di solito succede a Capodanno - con i propositi dell'anno nuovo; con l'arrivo della primavera - quando usciamo dal letargo invernale; o a Settembre - quando ricomincia l'anno scolastico soprattutto per chi studente non è più. I più psycho tra noi sfruttano addirittura tutti e tre questi momenti per promettersi l'impossibile! Personalmente, ho sempre ...
Continua
Categories i Contemporanei Stranieri, In&Out, Libri OUT

Libertà. O complessità?!

Ci sono un paio di cose al mondo per cui ho un approccio all'acquisto che definirei tra il compulsivo ed il frenetico: scarpe, viaggi e libri. Non fatemi scegliere, sono tutti al primo posto e rinunciare ad uno dei tre sarebbe come dover scegliere a quale delle dieci dita delle mani poter rinunciare. Continuo a comprare indifferentemente delle tre categorie senza troppo pensare a ciò di cui ho “bisogno”, come invece mi ha sempre insegnato il mio papà, né alla spesa. Purtroppo. Sono nata ...
Continua