ALT="La tristezza ha il sonno leggero"
Categories i Contemporanei Italiani, In&Out, Libri IN

La Tristezza Ha il Sonno Leggero. Da sottolineare.

La Tristezza Ha il Sonno Leggero. Un libro da sottolineare.

Ne ho sottolineati talmente tanti di passaggi di questo libro che ora che ne voglio parlare non sono in grado di trovare la frase più rappresentativa.
La Tristezza Ha il Sonno Leggero parla di relazioni. Incasinate.
Relazioni tra amanti, sposi, figli, genitori, fratelli, esseri umani e sopratutto sé stessi.
Bello, ben scritto, delicato, fragile, spesso vero. Un sacco di verità da sottolineare e segnarsi su un pezzo di carta.

 

Non so bene perché ma mentre lo stavo leggendo mi è venuto da consigliarlo a diversi amici che sono, o stanno per diventare genitori. E forse lo dovrebbero leggere anche quelli che di diventare genitori ora proprio non ci pensano neanche.

 

Sono quelle sensazioni che sono inspiegabili ma che un libro, come La Tristezza Ha il Sonno Leggero, mi suscita: le emozioni. E ancora di più, la capacità di legare queste emozioni scatenate dal libro a specifici contesti o momenti di vita delle persone che mi stanno intorno. Chiamatela empatia, non so. Ed è proprio per questo che mi ritrovo spesso a regalare libri, proprio quando le emozioni che quel libro  mi ha fatto vivere credo che possano essere vicine alla persona a cui lo regalo.

 

Un bel libro, non necessariamente da sotto l’ombrellone, forse più uno di quelli da leggere in quelle giornate di sole splendente in cui cadono le prime foglie gialle e si indossano i primi cappottini.

 

Comunque da leggere! E Lorenzo Marone è bravissimo! E grazie anche all’amica che me lo ha suggerito!

 

“L’amore, quello vero, non deve resistere al tempo ma alle ferite.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *